Immagine
 :: leggendo libri :: bloglibri.hoepli.it... di Admin
 
"
"Al di fuori del cane, il libro é il miglior amico dell'uomo. All’interno del cane c’é troppo buio per leggere.."

Groucho Marx (1890-1977)
"
 
\\ Home Page : Storico : Libri di narrativa (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Eleonora Isella (del 08/01/2010 @ 15:01:39, in Libri di narrativa, linkato 2505 volte)
Venezia, 1569: "Non è un'alba stregata ma il cuore della Serenissima in fiamme". Dall'immagine impressionante dell'incendio dell'Arsenale ha inizio la caccia all'uomo che spinge un agente veneziano in fuga verso oriente, Costantinopoli per la precisione, dove incontra Giuseppe Nasi, alias Joào Miquez, giudeo arcinemico di Venezia che dal Bosforo lancia la sua sfida, mirando a destabilizzare l'Europa. Intanto un altro uomo è in viaggio, in un'altra zona dell'impero: porta con sé come ciondolo una moneta del Regno dei Folli e va incontro alla Storia. La battaglia di Lepanto incombe, per uomini e navi sarà lo scontro finale... Il nuovo romanzo del collettivo di scrittori bolognesi Wu Ming esce dieci anni dopo Q (pubblicato quando il gruppo si faceva chiamare Luther Blisset) e ne riprende la linea temporale e l'ambientazione che scava nelle pieghe più torbide del Cinquecento.

Bookmark and Share
 
Di Roberto Seoni (del 05/01/2010 @ 14:28:12, in Libri di narrativa, linkato 10753 volte)
La piccola Ronnie a quattordici anni è uscita a pezzi dal divorzio dei genitori. Il padre ha lasciato New York, dove viveva con la famiglia, e si è trasferito in North Carolina. Ronnie non lo vede quasi mai e, tre anni dopo, è ancora piena di risentimento verso di lui. Nel tentativo di fare il bene di tutti, in particolare proprio quello di Ronnie, la madre decide di mandarla a trascorrere le vacanze estive nella sperduta località sull'oceano dove il padre, che ha lasciato la carriera di pianista e ora fa l'insegnante di musica, è impegnato a comporre un'opera su commissione della chiesa locale. Ritrovare il rapporto con lui sarà indispensabile per Ronnie, il cui cuore rischia di spezzarsi un'altra volta. Nicholas Sparks, nato a Omaha, Stati uniti, nel 1965, è autore di romanzi in cui hanno grande peso i temi dell'amore e delle tragedie della vita. Ricordiamo in particolare Le parole che non ti ho detto (uscito in Italia nel 1998), da cui è stato tratto un l'omonimo film del 1999, I passi dell'amore (1999), Un segreto nel cuore (2001), Come un uragano (2002), Ricordati di guardare la luna (2006).

Bookmark and Share
 
Di Eleonora Isella (del 27/11/2009 @ 10:03:07, in Libri di narrativa, linkato 2586 volte)
In una fredda e piovosa sera dell'Epifania, alla stazione di Bellano arriva il Pianista, così chiamato per le belle mani dalle lunghe dita, mani abili che non usa esattamente per suonare: il Pianista infatti è un ladro di professione. Nella notte della processione dei Magi, si aspetta di trovare la gente per strada, le case vuote e molte buone occasioni; ma il maltempo rovina la festa e la gente sta ben chiusa in casa. Non avendo di meglio da fare, il Pianista entra in una casa disabitata, attirato dal cartello: "Pianoforte Vendesi". Si troverà a dover scegliere tra il bene e il male, buone e cattive azioni simboleggiate dai tasti bianchi e neri dello strumento: a fargli da cassa di risonanza l'intera Bellano, città di Vitali, che sembra trattenere il respiro e restare magicamente un po' sospesa, nell'attesa che trascorra la notte. Nato nel 1956 a Bellano, sul lago di Como, dove vive tuttora e svolge la professione medica, Andrea Vitali ha esordito nella narrativa nel 1996, con L'ombra di Marinetti, ma il vero successo è arrivato con Una finestra vistalago (2003) e La signorina Tecla Manzi (2004). Altri suoi titoli degni di nota sono La figlia del podestà (2005), Dopo lunga e penosa malattia (2008), Almeno il cappello (2009).

Bookmark and Share
 
Di Eleonora Isella (del 11/11/2009 @ 07:19:49, in Libri di narrativa, linkato 2925 volte)
Quattro amici, quattro diciottenni, tra cui l'Io narrante: ragazzi per i quali la vita è una continua limatura delle asperità. Fortemente credenti, ben inseriti nella vita parrocchiale e nel mondo del volontariato, i quattro osservano la realtà di coetanei che vivono nella ricerca dello sballo, senza remore, senza il sentimento del peccato; mentre l'esistenza degli adulti all'orizzonte si intravede appena. Verrà a fare da perno tra loro, insinuandosi come un cuneo nei pensieri e sentimenti di ciascuno, una ragazza, Andre, disinibita, bellissima e incosciente: senz'anima, verrebbe da dire. E per i quattro assumerà un significato simile a quello dell'episodio dei discepoli di Emmaus nel Vangelo: il momento in cui si intravede la verità, nel preciso istante in cui svanisce. "Abbiamo tutti sedici, diciassette anni, ma senza saperlo veramente, è l'unica età che possiamo immaginare: a stento sappiamo il passato". Questa l'unica anticipazione che l'editore Feltrinelli ha fatto trapelare del nuovo, attesissimo, libro di Alessandro Baricco prima della pubblicazione; un libro elegante e teso nello stile e nella narrazione, che, senza voler essere provocatorio, è un'indagine sul senso di smarrimento. Alessandro Baricco, nato a Torino nel 1958, è uno dei più affermati scrittori italiani contemporanei. Tra i suoi romanzi, ricordiamo Castelli di rabbia (1991), Oceano mare (1993), Seta (1998). Dal monologo teatrale Novecento (1994) è stato tratto il film La leggenda del pianista sull'oceano di Giuseppe Tornatore (1998).

Bookmark and Share
 
Di Roberto Seoni (del 04/11/2009 @ 17:48:09, in Libri di narrativa, linkato 3187 volte)
Siamo nel 1683, in acque caraibiche: il loschissimo cavaliere Michel de Grammont, capo pirata al comando della famigerata ciurma dei Fratelli della Costa, ha programmato un'impresa temeraria. Vuole infatti dare l'assalto a Veracruz, la principale città della Nuova Spagna, che è considerata imprendibile. Un'impresa che non ha l'appoggio nemmeno della corona francese, che ha assoldato i pirati per contrastare il monopolio spagnolo delle rotte commerciali caraibiche: con la Spagna infatti ha stipulato un (per quanto effimero) accordo di pace. Questo, però, non interessa a uomini senza scrupoli come i Fratelli: per loro è sufficiente un pretesto per darsi alla razzia e spendersi tutto in una prospettiva di vita molto breve (anche perché realisticamente limitata dalle ottime probabilità di finire sulla forca). Ambientato due anni prima di Tortuga (2008), primo libro di Evangelisti dedicato alla pirateria, Veracruz ne condivide il tono crudo: scordatevi l'innocua avventura alla Salgari o le tante interpretazioni delle gesta dei pirati come un'epopea libertaria... Valerio Evangelisti, nato a Bologna nel 1952, è noto al grande pubblico soprattutto come autore di fantasy, fantascienza e horror. La sua creazione più famosa è il ciclo dedicato all'inquisitore-detective Eymerich, pubblicato dal 1994 al 2007.

Bookmark and Share
 
Di Eleonora Isella (del 30/10/2009 @ 15:35:35, in Libri di narrativa, linkato 49975 volte)
Un padre e un figlio sono a bordo di un treno e in treno, si sa, i pensieri corrono... Così , il figlio (che ha la stessa età dell'autore, ma i punti di contatto non si fermano qui), lascia vagare i ricordi; ed eccolo rievocare le fantasie dell'infanzia, amicizie, lavoro, problemi, e due grandi assenze: quella attuale di un amore ormai finito, e quella passata del padre, che ora è in viaggio con lui. Ci sono momenti nella vita in cui si scambierebbe ogni possibile "domani" per un solo "ieri", e quindi il "tempo" che si desidera è proprio quello che non abbiamo più. Lorenzo, nel tragitto del suo personale "treno", deve ricercare se stesso e i propri sentimenti più sinceri, setacciando una vita che, in fondo, appare molto simile a quella di ognuno di noi. Questa sincerità caratterizza Il tempo che vorrei, in uscita con Mondadori il prossimo 24 novembre: è la sua vera forza e ne fa il libro più sentito e più autentico di Fabio Volo, autore che ha conquistato il suo pubblico con la capacità di parlare a quella "macrogenerazione" che va dai venti ai quarant'anni e oltre. Fabio Volo, classe 1972, ha lavorato come cantante ed è un noto personaggio televisivo. Ha pubblicato Esco a fare due passi (2001), È una vita che ti aspetto (2003), Un posto nel mondo (2006), Il giorno in più (2007).

Bookmark and Share
 
Di Eleonora Isella (del 29/10/2009 @ 11:34:25, in Libri di narrativa, linkato 7108 volte)
Michele Caruso, direttore della redazione RAI di Palermo, ha occultato una notizia di cronaca nera: l'incriminazione di Manlio Caputo, figlio del leader della sinistra siciliana, per l'omicidio della fidanzata Amalia Sacerdote, figlia del principale esponente del partito avverso. Quel cadavere trovato riverso con la testa fracassata dà fastidio a molti, per il pesante intrico che lo lega al potere politico, economico, giudiziario e mediatico in Sicilia, tutti a vario titolo influenzati dalla corruzione e dai contatti con la mafia. Il lettore scopre, avanzando nella trama, che questi nodi si stringono come le maglie di un rizzaglio: una rete da pesca trascinata a fondo dai suoi piombini, poi serrata da una corda senza lasciare scampo. Già pubblicato in Spagna l'anno scorso con il titolo La muerte de Amalia Sacerdote, La rizzagliata si ispira, come altri titoli di Camilleri, a un fatto di cronaca reale, il delitto di Garlasco; condito di considerazioni sul ruolo dell'informazione che trovano le loro radici nell'attualità. Andrea Camilleri, nato a Porto Empedocle nel 1925, è passato alla narrativa dopo essersi dedicato alla sceneggiatura teatrale e televisiva. La sua fama presso il pubblico dei lettori è dovuta soprattutto alla nutrita serie di romanzi e racconti polizieschi dedicata al commissario Salvi Montalbano, cominciata nel 1994, e da cui è stata tratta l'omonima serie televisiva con Luca Zingaretti.

Bookmark and Share
 
Di Eleonora Isella (del 23/10/2009 @ 13:16:21, in Libri di narrativa, linkato 8039 volte)
Ai Giochi degli eserciti alleati, i primi che si svolsero a Berlino dopo la Seconda Guerra Mondiale, partecipò un solo atleta per la Cecoslovacchia, presentatosi all'ultimo con pantaloncini corti e una felpa sciupata; ma l'ilarità del pubblico fu di breve durata, quando quell'atleta tagliò in solitudine il traguardo dei cinquemila metri, staccando tutti con la sua corsa pesante e sgraziata, per cui sembrava che corresse "con uno scorpione nelle scarpe". Un atleta che per due terzi del libro Echenoz si ostina a chiamare semplicemente Emil, finché, dopo i record del mondo conquistati alle Olimpiadi nei cinquemila metri, nei diecimila metri e nella maratona, non potrà non fare il nome di Zapotek, "la locomotiva umana", un grande fondista che ansima e soffre mentre insegue la vittoria sulla pista. Venerato come un eroe nel suo paese soggetto alla dittatura comunista, Emil Zapotek continua a vincere stabilendo record su record, sostenendo le aspirazioni democratiche dei suoi connazionali che soffocano nel clima di sospetto e ideologia imposto dal regime. Fino al punto in cui, per l'appoggio dato alla Primavera di Praga, viene relegato nelle miniere di uranio: Echenoz ha seguito il percorso della "locomotiva umana", limitandosi all'essenziale della sua vicenda, dalle grandi vittorie agli ultimi anni passati a lavorare come netturbino a Praga. Un percorso per cui è sufficiente un verbo: Correre. Jean Echenoz, nato a Orange nel 1947, si trasferisce a Parigi dopo aver studiato sociologia e ingegneria civile ed esordisce come scrittore nel 1979. Ha ottenuto grande successo con il romanzo Me ne vado, che gli ha fatto vincere il premio Goncourt nel 1999. Ricordiamo Un anno (1997, pubblicato in Italia nel 1998), Al pianoforte (2003, in Italia nel 2008), Ravel. Un romanzo (2006, in Italia nel 2007).

Bookmark and Share
 
Di Eleonora Isella (del 20/10/2009 @ 16:15:59, in Libri di narrativa, linkato 2594 volte)
Matti Virtanen è quello che viene definito un Reduce del Fronte Domestico: passato attraverso il Sessantotto e cresciuto negli anni della Guerra di Liberazione della Donna. Ragazzo appassionato della musica rock, marito e padre di un'adorabile pargoletta in seguito a una sbronza (dopo un concerto cade ubriaco fradicio ai piedi di una biondina, che poco dopo sposa), Matti matura in fretta, diventando un perfetto padre di famiglia: magazziniere di professione e mite di carattere, abile nei lavori domestici, vive felice e contento nel suo piccolo appartamento di periferia. Eppure, è sufficiente che un giorno la moglie lo distragga durante una partita di hockey in televisione per scatenare un raptus di violenza in lui: che cosa può spingerlo a mandare in frantumi tutto ciò che fino a quel momento è stato la sua vita? Che cosa può fare, adesso, per riprendersi la moglie e la figlia che sono fuggite via da lui? E così Matti, da Reduce del Fronte Domestico qual è, si ritrova a dover fronteggiare quella chiamata alle armi che non si è presentata a esigere il conto a quelli della sua generazione; a dover andare a combattere la sua metaforica guerra, finalmente, per ottenere quel qualcosa in più che gli permetterà di riconquistare la sua famiglia, e che diventa per lui il sogno di possedere una vera casa, una casa in Via della Trincea... Kari Hotakainen, nato a Pori, Finlandia, nel 1957, definito "umorista temibile, intelligente, acuto, quasi calcolatore" dal famoso connazionale Arto Paasilinna, dopo aver pubblicato tre raccolte di poesie si è dedicato alla prosa, sia per ragazzi che per adulti; è un autore originale che mescola il realismo alle leggenda e alla cultura popolare finnica. Ha raggiunto la notorietà internazionale con Colpi al cuore (1999, pubblicato in Italia nel 2006).

Bookmark and Share
 
Di Eleonora Isella (del 15/10/2009 @ 16:52:36, in Libri di narrativa, linkato 9843 volte)
Montelfo, piccolo borgo fatato protetto dai boschi, resiste nel suo quieto e soddisfatto stato "premoderno" come l'ultimo, imbattuto baluardo del "Bar Sport", luogo icona dell'universo di Benni. Qui si assiste a una parata di personaggi pittoreschi dai nomi improbabili (il Nonno Stregone, Ispido Manidoro, Trincone Carogna, Sofronia e Rasputin, per citarne alcuni), per scoprire insieme le "ventisette azioni dell'uomo civile" e fronteggiare il pericolo che incombe su Montelfo, minacciato dalle ruspe della speculazione edilizia. Per quanto si avverta chiaramente il dramma del paese e del Bar, proprio con questo libro Benni torna a far ridere con inarrestabile e, soprattutto, multiforme comicità. Infatti, come recita la citazione di Leonardo da Vinci collocata in exergo "come varia il pianto a seconda delle emozioni, così complicato, prezioso e ogni volta diverso è il ridere". Stefano Benni è nato a Bologna nel 1947. Giornalista e scrittore satirico, Benni rappresenta vizi e difetti dell'Italia degli ultimi decenni, evidenziandone la paradossale comicità. Tra i suoi libri ricordiamo Bar Sport (1976), Terra! (1983), Comici spaventati guerrieri (1986), Il bar sotto il mare (1987), La compagnia dei Celestini (1992), Bar Sport Duemila (1997), Margherita Dolcevita (2005).

Bookmark and Share
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19
Ci sono 69 persone collegate

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Autori (1)
Biografie (1)
Colleghi (2)
Contributi dei lettori (1)
Cool Books (1)
DVD e Film (4)
Eventi (1)
Eventi e Mostre (26)
Gialli e Noir (5)
Guide turistiche e viaggi (5)
Libri di architettura e design (6)
Libri di Arte (7)
Libri di climatologia (1)
Libri di cucina (4)
Libri di diritto e fisco (1)
Libri di economia e marketing (14)
Libri di fotografia (4)
Libri di giardinaggio (5)
Libri di grafica (5)
Libri di informatica (4)
Libri di moda (1)
Libri di musica (3)
Libri di narrativa (183)
Libri di narrativar (1)
Libri di Sport (3)
Libri di Storia (5)
Libri per bambini (6)
Manuali HOEPLI (1)
News (20)
Para-Libri (1)
Poesia (5)
Recensioni dai nostri lettori (2)
Recensioni ed Articoli (2)
Saggistica (14)
Solidarietà (1)
Teatro (1)

Catalogati per mese:
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Defining and analyzi...
04/02/2014 @ 10:47:53
Di Casino betting
Rökning är den främs...
04/02/2014 @ 08:16:47
Di www.lauras.se
A physicist is an at...
04/02/2014 @ 07:47:31
Di Synthroid +armour+equivalent

Titolo
Hoepli (10)
Viaggiando (17)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Ti piace questo blog?

 Abbastanza
 Per niente
 E' imprescindibile!

Titolo
HOEPLI S.p.A.

Sede Legale:
Milano (MI)
Via Hoepli, 5 CAP 20121
Telefono: 02 864871

Iscrizione registro imprese:
00722360153 del registro delle imprese di Milano

Capitale sociale in euro:
Deliberato: 4.000.000,00
Sottoscritto: 4.000.000,00
Versato: 4.000.000,00




19/08/2019 @ 17:07:56
script eseguito in 62 ms


Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

X