\\ Home Page : Articolo : Stampa
Camera oscura di Gunter Grass - Un premio Nobel si racconta
Di Eleonora Isella (del 18/09/2009 @ 12:35:23, in Libri di narrativa, linkato 4468 volte)
In occasione del suo ottantesimo compleanno, un anziano padre raduna i suoi otto figli in e li incarica di mettere ordine nella sua complicata vita, raccontando ciascuno, registratore alla mano, la propria esperienza di figli; rivelando come non sia sempre facile avere per padre un uomo tanto famoso quanto talvolta instabile nei sentimenti. A far da collegamento tra le tante voci del libro, una vecchia macchina fotografica Agfa-Box del 1932, che ha seguito la crescita dei ragazzi e fa da specchio ai loro pensieri. Esce in Italia il libro Camera oscura, pubblicato da Einaudi, l'ultimo libro del premio Nobel Gunter Grass, una nuova autobiografia dopo Sbucciando la cipolla (2006), questa volta affidata alle voci della sua famiglia. Uscita in Germania nel 2008, non ha mancato di suscitare controversie, anche per l'uso di uno spiccato “lessico familiare”. Gunter Grass, nato a Danzica il 16 ottobre 1927, è un autore tra i più significativi per la Germania della seconda metà del Novecento. Si è dedicato alla letteratura dopo gli studi di scultura e grafica; è noto per le sue posizioni pacifiste e per aver sostenuto il partito socialdemocratico tedesco negli anni sessanta. L'esordio come romanziere avviene nel 1959 con Il tamburo di latta, ancora oggi il suo libro più famoso per il pubblico internazionale, che rielabora il tragico passato nazista della Germania attraverso la figura fantastica di un bambino che rifiuta di crescere; insieme a Gatto e topo (1961) e >Anni di cane (1963), costituisce la Trilogia di Danzica, ambientata nella sua città natale. Tra le altre sue opere, ricordiamo La ratta (1986), Mostrare la lingua (1988), Č una lunga storia (1995), Il mio secolo (1999). Lo stesso anno Grass riceve il Premio Nobel per la letteratura. Nel 2006, la sua rivelazione, contenuta nell'autobiografia Sbucciando la cipolla, di essere stato arruolato nelle truppe delle SS durante la Seconda Guerra Mondiale, ha scatenato infinite polemiche in Germania; di quel libro, Camera oscura è un'ideale continuazione.

Bookmark and Share