\\ Home Page : Articolo : Stampa
Renzo Piano - The poetry of lightness
Di Valeria Surico (del 20/06/2007 @ 07:14:18, in Libri di architettura e design, linkato 8754 volte)
Renzo PianoDopo la segnalazione della bella opera su Calatrava mi sento di segnalarvi anche l'opera relativa a Renzo Piano, anche questa in mega-formato e con bellissime fotografie.

Su Archimagazine dalla sua biografia si legge:

"Personalmente trovo che la mia voglia di esplorare sentieri non battuti vada perfettamente d’accordo con la mia riconoscenza nei confronti della tradizione. Forse questo è un tratto europeo, forse è specificatamente italiano. Certamente è l’eredità di una cultura umanista".

Nato a Genova il 14 settembre 1937, laureato al Politecnico di Milano nel 1964, dopo le esperienze presso Franco Albini, Marco Zanuso, Louis Kahn e Makowskj, inizia l’attività progettuale con una serie di studi sperimentali sulle strutture spaziali a guscio e sui sistemi costruttivi innovativi, avendo come riferimento l’amico e maestro francese Jean Prouvé.

Dal 1971 inizia la collaborazione con Richard Rogers, nella società Piano&Rogers, e dal 1977 con Peter Rice, con la Piano&Rice Associates: è il periodo del Centre Georges Pompidou, uno dei progetti più discussi degli ultimi trent’anni.

Renzo Piano - interno

Prima di elaborare proposte su larga scala attraverso interventi di notevole effetto, la fase di studio sui centri storici e sul recupero del paesaggio, da Otranto all’isola di Burano fino ai progetti per il porto antico di Genova, per Rodi, per La Valletta, per Pompei e per i Sassi di Matera, dimostra l’interesse e la sensibilità verso un approccio operativo non esclusivamente high-tech, come molta critica mal informata tende ad etichettare e a liquidare una produzione architettonica molto più complessa.

[...]

Al di là degli incarichi di rilievo e della realizzazione di numerosissimi progetti, l’idea di bottega, di ricerca e di approccio al lavoro attraverso tecniche tradizionali quali il disegno a mano, lo sviluppo di modelli di studio, la creazione di make-up in scala 1:1 costituiscono un naturale sistema di organizzazione ancora funzionale, pratico e legato a operazioni colte di intendere un mestiere svincolato dall’accademia e da supporti esclusivamente teorici di intendere l’architettura.

"Quando mi chiedono come sarà la città del futuro, io rispondo: spero come quella del passato."

JODIDIO PHILIP
RENZO PIANO BUILDING WORKSHOP 1966-2005
Editore: TASCHEN
Prezzo: € 99,99