\\ Home Page : Articolo : Stampa
Il libro pi venduto del 2010 ... Il cimitero di Praga di Umberto Eco!
Di Roberto Seoni (del 31/12/2010 @ 10:41:29, in News, linkato 7610 volte)
IL CIMITERO DI PRAGA - UMBERTO ECOSiamo giunti dunque all'atto finale del nostro appuntamento giornaliero con la classifica dei libri più venduti del 2010: non resta che da incoronare il Re dell'anno che questa sera va a concludersi, tra i consueti fuochi d'artificio e festeggiamenti. Il Re è, in questo caso, piuttosto illustre, visto che stiamo parlando di Umberto Eco, uno degli intellettuali italiani più apprezzati nel nostro Il cimitero di Praga rappresenta il suo ritorno alla narrativa dopo diversi anni in cui si era dedicato soprattutto ai suoi studi e alla produzione saggistica. Lo straordinario successo di vendite riscontrato in appena due mesi (il libro è uscito infatti ad ottobre) appare ben meritato, vista la qualità del romanzo...

Il libro è ambientato nel XIX secolo: tra Torino, Palermo e Parigi, troviamo una satanista isterica, un abate che muore due volte, alcuni cadaveri in una fogna parigina, un garibaldino che si chiamava Ippolito Nievo, il falso bordereau di Dreyfus per l'ambasciata tedesca, la crescita di quella falsificazione nota come "I protocolli dei Savi Anziani di Sion", che ispirerà a Hitler i campi di sterminio, gesuiti che tramano contro i massoni, massoni, carbonari e mazziniani che strangolano i preti con le loro stesse budella, un Garibaldi artritico dalle gambe storte, i piani dei servizi segreti piemontesi, francesi, prussiani e russi, le stragi nella Parigi della Comune, orrendi ritrovi per criminali che tra i fumi dell'assenzio pianificano esplosioni e rivolte di piazza, falsi notai, testamenti mendaci, confraternite diaboliche e messe nere. Ottimo materiale per un romanzo d'appendice di stile ottocentesco, tra l'altro illustrato come i feuilletons di quel tempo. Un particolare: eccetto il protagonista, tutti i personaggi di questo romanzo sono realmente esistiti e hanno fatto quello che hanno fatto. E anche il protagonista fa cose che sono state veramente fatte, tranne che ne fa molte, che probabilmente hanno avuto autori diversi. Accade però che, tra servizi segreti, agenti doppi, ufficiali felloni ed ecclesiastici peccatori, l'unico personaggio inventato di questa storia sia il più vero di tutti.

Insomma, un affascinante caleidoscopio di perosnaggi, luoghi e situazioni, che non può non appassionare il lettore avveduto... Per chi non lo ha ancora fatto il consiglio è di acquistare il romanzo, per salutare questo 2010 e iniziare il Nuovo Anno nel modo migliore, con un bel libro!

Bookmark and Share