\\ Home Page : Articolo : Stampa
Ohran Pamuk - Il museo dell'innocenza
Di Eleonora Isella (del 13/10/2009 @ 14:11:45, in Libri di narrativa, linkato 24566 volte)
Kemal, giovane di un'altolocata famiglia borghese di Istanbul, si innamora follemente della bellissima Füsun, una parente povera: tra i due viene a formarsi un legame molto intenso, che le leggi morali della Turchia degli anni settanta, in bilico fra tradizione e aperture alla modernità, non riescono ad arginare. Kemal però non sa risolversi a rinunciare al fidanzamento con Sibel, per adeguarsi alle aspettative sociali, ma anche per il desiderio egoistico di mantenere, oltre alla passione sincera, i vantaggi economici e sociali di un buon matrimonio. Tuttavia Füsun scompare dalla sua vita e Kemal, senza di lei, non riesce a sopportare il futuro che lo aspetta: lascia il suo ambiente sociale, scioglie il fidanzamento e per otto anni segue la donna che ama, raccogliendo devotamente ogni sorta di oggetti che gli ricordano lei. Questa bizzarra collezione, a un certo punto della sua vita, verrà a costituire il Museo dell'Innocenza, la prova per l'avvenire del suo grande amore. Il Museo dell'Innocenza è il ritorno di Orhan Pamuk al romanzo dopo il premio Nobel vinto nel 2006: una storia pesantemente influenzata, anche nella scrittura, dal rapporto con le cose; come spiega l'autore, "Quando la storia era pronta, allora ho cercato le cose. Ma ad esempio non ho mai scritto dei vestiti di Füsun, fino a quando non ho trovato abiti di quegli anni che davvero corrispondessero alla donna amata da Kemal. Quindi vedevo gli oggetti, e poi inventavo il capitolo. C'è stata una fase in cui mi sono comportato come un normale narratore che scrive la sua storia. E poi altri momenti in cui pensavo agli oggetti, e li cercavo ovunque per metterli nel libro. E nel museo. È stato un obiettivo doppio che mi sono autoimposto, piuttosto sfibrante". Pamuk è nato nel 1952 a Istanbul, città in cui vive tuttora. Tra i suoi numerosi romanzi, ricordiamo La nuova vita (2000), Il mio nome è rosso (2001), Neve (2004), Il castello bianco (2006), La casa del silenzio e Il libro nero (entrambi del 2007).

Bookmark and Share