\\ Home Page : Articolo : Stampa
Una vita da lettore
Di Francesca Cavalet (del 13/03/2008 @ 15:07:23, in Libri di narrativa, linkato 3263 volte)
Ho letto in passato un paio di libri di Nick Hornby, tranquilli, scorrevoli,anche istruttivi in un certo senso; e piacevoli soprattutto; il suo ultimo libro colpisce per il titolo, nel senso che a spingermi ad acquistarlo è stato proprio il suo incipit e quanto scritto in quarta di copertina: "...i libri, ammettiamolo,sono meglio di qualunque altra cosa. Se organizzassimo un campionato di fantaboxe culturale, schierando sul ring i libri contro il meglio che qualunque altra forma d'arte abbia da offrire....i libri vincerebbero sempre...". Tutto ciò mi ha incuriosito; ed effettivamente è stata quasi consolante la sua lettura, perchè chi di noi non si è mai sentito in colpa nel comprare più libri di quelli che in realtà riesce a leggere, oppure ad accumulare sul comodino la cd. “Pila” perché è assolutamente prioritario leggere dei dati libri, anziché degli altri che magari invece ci attirano di più; per me a volte è proprio così; amo comprare libri, perché comunque considero un patrimonio avere dei libri e leggerne uno bello è certamente emozionanate. Lo stesso Umberto Eco, mesi fa, nell’inserto di Repubblica del sabato scrisse un articolo a tal proposito, distinguendo chi compra i libri da chi li prende in prestito, chi ama solo tenerli sugli scaffali da chi passa le notti a leggere... Dissertando poi su tutta una serie di motivazioni psicologiche nascoste dietro l’acquisto sfrenato o meno di questo “miracolo” chiamato libro! Ma spesso, per mancanza di tempo o di voglia, non sempre all'entusiasmo dell'acquisto segue l'entusiasmo della lettura, che vorrei ci fosse sempre; leggere d’altronde deve essere un piacere; leggere per forza costa fatica e leggere perché bisogna assolutamente dimostrare di aver letto un dato libro, è solo uno sforzo immane, che trasforma in dovere ciò che invece dovere non è (non sempre almeno!) e ti fa provare quella terribile sensazione di aver perso tempo e non aver provato nulla. Si legge comunque per un sacco di motivi. Voglio citare a proposito due frasi di questo “manuale” di Hornby: “..piantatela di snobbare quelli che stanno leggendo un libro - Il Codice da Vinci, ad esempio - perché gli piace…” e “…per favore, vi prego: mollatelo lì. Non lo finirete mai. Iniziatene un altro". Per il resto, questo testo è in un certo senso una Rubrica, è un contenitore di libri da leggere, da finire e da abbandonare; è vero, esistono i libri-spazzatura, ma forse è sbagliato chiamarlio così, perchè leggere è sempre un’esperienza, un conoscere, un sapere.

HORNBY NICK UNA VITA DA LETTORE
Editore: GUANDA
Pubblicazione: 10/2006
Numero di pagine: 280
Prezzo: € 15,50
EAN: 9788882468910