\\ Home Page : Articolo : Stampa
Il Signor Zucca e le sue montagne
Di Matteo Piazza (del 22/12/2007 @ 09:04:49, in Libri di Sport, linkato 7386 volte)
Che il titolo del libro richiami alla memoria di tutti gli appassionati vette e imprese ben più famose è innegabile. Eppure è proprio dal titolo che traspare l’amore di Orlando Chiari, distinto signore dai baffoni all’Umberto, per le “sue” montagne, la sua curiosità, la sua passione per l’esplorazione e la fotografia, la sua voglia di raccontarci, con un lessico volutamente “da bar”, magari seduti davanti a un bicchiere di buon vino, tutti i passi mossi lungo i sentieri dei monti che sovrastano il Lago di Como. Il sipario si apre sulla “Grande Muraglia” della Linea Cadorna, un baluardo difensivo di 72 chilometri costruito tra il 1916 e il 1918, che va dal passo comasco del Gran S. Bernardo fin nelle Orobie. Pellegrinando come un moderno Marco Polo, il Chiari ci fa poi salire, con delicatezza, sulle carrozze della vecchia ferrovia che congiungeva un tempo i laghi di Como e Lugano, da Meaggio a Porlezza. Lungo il viaggio seguiamo il letto tortuoso del Sanagra, scoprendo le attività un tempo favorite dal fiume e ormai dimenticate: mulini e fornaci per la calce, piastrelle, mattoni e coppi. Ci scorrono accanto i siti minerari e siderurgici della Val Cavargna e Morobbia, in un ambiente montano raro e suggestivo. Finché il trenino si arresta al confine con la Svizzera, da cui è poi possibile proseguire il viaggio lungo innumerevoli incantevoli passeggiate. “Quando sei quassù non pensi a nulla. Le piccole preoccupazioni di ogni giorno scompaiono…”. A conclusione del libro una piccola sorpresa: le avventure di un contrabbandiere, uno spallone dell’era romantica e nostalgica, il Toni (al secolo Fermo Teodoro Buzzi), amico dell’autore, grande conoscitore dei luoghi descritti, aiuto fondamentale nella stesura del libro. Della sua storia, raccolta con grande sincerità e distacco in un libro scritto interamente a mano, vengono riportati alcuni degli episodi più curiosi e cari, come la Canzon del sfrusadoo, la canzone del contrabbandiere:

Eravamo in quattro fratelli tutti e quattro lo stesso mestiere abbiamo deciso di fare un altro mestiere contrabbandieri vogliam diventar…

Una guida escursionistica, ma non solo, ricca di foto e di curiosità storiche, che racchiude in sé il pregio di non chiedere a nessuno di trasformarsi in un provetto alpinista per assaporare le montagne ed entrare in sintonia con tutta la natura che le circonda.

Le “mie montagne” cavalcano le nubi e parlano ai venti. Ecco i panorami che più amo e che più mi hanno emozionato…

ORLANDO CHIARI
LE MIE MONTAGNE
Pubblicazione: 09/2007
Numero di pagine: 207
Prezzo: € 20,00
EAN: 9786001655364