\\ Home Page : Articolo : Stampa
Per Sempre
Di Roberto Seoni (del 14/09/2007 @ 07:00:55, in Libri di narrativa, linkato 5330 volte)
Lo scrittore toscano Edoardo Nesi, nato a Prato nel 1964 e finalista nel 2005 al Premio Strega con L'età dell'oro, firma un nuovo intensissimo romanzo, dall'emblematico titolo Per Sempre. Riaffiorano in questo lavoro alcune delle tematiche tipiche dell'opera di Nesi: la deriva di una società, quella italiana, in disgregazione; la perdita dei valori e dei riferimenti; la nostalgia indefinita per un passato migliore che forse non è mai esistito, ma a cui ci si aggrappa perchè è meglio un'illusione del proprio presente. Un arcano dolore vela, come una cortina fumogena dell'anima, la storia di Alice, ventenne figlia di genitori separati, la cui inquietudine si manifesta in un singolare rapporto con la divinità cristiana, e in particolare con la sua incarnazione umana, Gesù Cristo. Alice ha cinque orecchini al lobo destro e cinque a quello sinistro; ha un piercing sul naso, una piccola barretta d'agento a forma di freccia; ha i capelli tinti di rosso ed è daltonica; ha sette tatuaggi, ed un ottavo lo ha in cantiere. Soprattutto Alice ha una madre che da quando è stata abbandonata dal marito, è caduta in depressione: passa le sue giornate sul divano, a guardare in TV le televendite. Almeno fino a quando Alice non le procura delle pastiglie psicotrope che la aiutano a dimenticare il suo male di vivere. Il guaio è che la ragazza non sta certo meglio della madre: in breve incomincia a spezzettare e sniffare le pastiglie, viene licenziata dal Call Center in cui lavorava e avverte sempre di più un vuoto indefinibile che cerca di riempire salendo al tramonto sul terrazzo di casa, guardando il calare del sole in bilico sul cornicione. Da lassù può vedere il suo quartiere innevato, il palazzo della Cayenna, abitato interamente da "Non Italiani", gli enormi cartelloni pubblicitari e, da qualche tempo, la "voragine", un buco enorme che si è aperto proprio di fronte al suo palazzo a seguito di un cedimento dell'asfalto. Cominciano allora le visioni: i ricordi dell'ex fidanzato, Edoardo, si mescolano con le apparizioni di un Gesù Cristo che sembra uscito direttamente dall'iconografia pasquale occidentale, mentre le uscite con l'amica Deborah, all'insegna della cocaina, si trasformano in epifanie semi-mistiche in cui sembrano moltiplicarsi i segnali di una misteriosa investitura. Dio vuole assegnare una missione ad Alice? O è tutto il frutto di un'immaginazione alla deriva, eccitata dall'uso di droghe?
Ciò che colpisce nel romanzo di Nesi è innanzitutto l'atmosfera: ovattata, "natalizia" (la vicenda si svolge nei giorni del Natale 2006), si mantiene costante per tutto il racconto, sfociando a tratti in una sorta di "realismo magico" tutto italiano. La profondità della vicenda si cela dietro le pieghe del racconto, a manifestare la sensazione di una deriva epocale e insieme personale che lo scrittore intende trasmettere attraverso il pensiero della protagonista. Alice è l'eroina di una moderna favola nera, senza lieto fine, misteriosa: forse uscita da un film di Tim Burton o da qualche romanzo cyberpunk; ma è anche la ragazza della porta accanto, dura e fragile nel contempo, pura ma contaminata da una società ingiusta e incomprensibile. Di lei il lettore non può fare a meno di innamorarsi.

NESI EDOARDO
PER SEMPRE
Editore: BOMPIANI
Pubblicazione: 09/2007
Numero di pagine: 154
Prezzo: € 14,00
EAN: 9788845259258